“a chi non conosce i chilometri, le facce sfatte, gli alberghi sporchi,i sogni mancati,i treni persi,le ore vuote.
a chi non sceglie mai,a chi non rischia mai,a chi non sbaglia mai,a chi non brucia mai,a chi non muore mai, a chi non si perde mai;
a chi non ha mai davvero paura.
a chi è come sarei diventato io se per un po’ di paura in meno avessi scelto di non rischiare mai.
fanculo a chi non si lascia cadere”
Lo Stato Sociale
Crewdson G.

Crewdson G.

Wall J.

Wall J.

una volta dissi di sentirti come l’umidità prima del temporale.

Höfer C.

Höfer C.

Mateus A.

“Sdraiata sulla moquette sbiadita di una camera d’albergo, stanotte io ti ho visto anche se non c’eri. Volevi riempirmi di schiaffi quasi come se ancora avessi quindici anni, è la mia testa che non fa i compromessi con la realtà in tutte le sue parti. Ed io vorrei congelarci, per un milione di anni. La felicità proietta sempre un’ombra lunga. E molto spesso io tutti quelli che amo, io li rimprovero e poi li castigo solo per verificare se mi amano abbastanza da rimanere. La felicità proietta sempre un’ombra lunga.”
Maria Antonietta - ombra